Ottimo progetto l’Anim “Associazione Nazionale Italiani nel Mondo”

Questa nostra riflessione dovrebbe meritare la massima considerazione. E’ stata rinnovata l’Associazione Nazionale degli Italiani nel Mondo (ANIM), organizzazione internazionale, no profit, iscritta nei registri delle Regione Puglia e al Comune di Bari, aderisce all‘Enac, Ente Nazionale delle Attività Culturali,  coordina la stessa per la Puglia , con rapresentanti negli USA (Pino Marelli) , Cina (Roberta Bari), Venezuela (Dr.Carlo Villino) e in Italia nel Friuli Venezia Giulia (Lorenzo Lorusso), nella Basilicata (Adriana Domeniconi) , e nelle altre regioni si è in attesa delle designazione.

L’idea, a nostro avviso, raggiunge due obiettivi assai qualificanti e sensibili: la rappresentatività sociale e politica dei Connazionali che vivono all’estero e un nuovo polo di riferimento per chi ha scelto l’Italia come terra di vita.

Dopo oltre sessant’anni di volontariato informativo al servizio della nostra Emigrazione, il nostro impegno, ora, è anche diretto, in modo specifico, sul fronte, sempre più variegato, dei flussi immigratori.

Riteniamo che il nostro Presidente dell’Anim, Direttore Responsabile e Editore Dott. Uff. Antonio Peragine sia riuscito, dopo un’analisi di un associazionismo che aveva bisogno di migliori prospettive, a offrire agli italiani nel mondo, e ai cittadini d’altra nazionalità che vivono da noi, nuovi e più specifici termini di raffronto.

L‘ANIM può rappresentare milioni di Connazionali altrove ed essere d’utilità per i rinnovamenti istituzionali che appaiono, sempre più, necessari per chi, dall’estero, ha scelto, per viverci, l’Italia. Analogamente a quest’Associazione, ci auguriamo che trovi motivi di crescita anche l’UPSIM (Ufficio per le Politiche Sociali degli Italiani nel Mondo) per offrire più ampie prospettive, anche socio/economiche, a chi vive”altrove”.

Le porte dell’Associazione, www.associazioneitalianinelmondo, sono aperte per il 2020 a nuovi ingressi. Coloro che hanno ha cuore le problematica degli italiani all’estero e degli stranieri in Italia non possono non farne parte.

Giorgio Brignola- Redazione ANIM

segreteria.anim@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *